Mandare nostri aerei a bombardare in Libia: una scelta disastrosa

Fermo restando che a mio avviso quella di spedire nostri aerei a bombardare in Libia è una scelta disastrosa, e  riservandomi di scrivere di nuovo sull’argomento nei prossimi giorni, mi permetto di rinviare alla mia nota  Libia: il dovere del realismo, che beninteso non ha nulla a che vedere con la Realpolitik , pubblicata lo scorso 6 marzo sul quotidiano via Internet Il Sussidiario col titolo  LIBIA/Cinque mosse per evitare una fine castrofica  (cfr. in queste pagine nella rubrica “Il Sussidiario”); e pure ad altre mie  note apparse in quel medesimo periodo (cfr.in queste stesse pagine anche nelle rubriche “Prisma” e “Taccuino Italiano”).

Annunci

Informazioni su Robi Ronza

Giornalista e scrittore italiano, esperto di affari internazionali, di problemi istituzionali, e di culture e identità locali.
Questa voce è stata pubblicata in Diario. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Mandare nostri aerei a bombardare in Libia: una scelta disastrosa

  1. determinata ha detto:

    … proprio leggendo la sua nota “LIBIA/Cinque mosse per evitare una fine castrofica” si comprende che il premier, con le dichiarazioni/affermazioni che ha fatto ieri e oggi, ha dato l’avvio alla temuta “catastrofe” … strombazzare ora che in fondo si è semplicemente messo in atto quanto sottoscritto nel mese di marzo…

    ma il senso di responsabilità e il buonsenso dove sono andati a finire? che disastro…

  2. Giorgio Cavalli ha detto:

    Asse Napolitano-Bersani: “La grande ex-proletaria si è mossa!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...