Salvini, l’umile moscerino che però se ne infischia dei giganti

Alla domanda su quali siano i riferimenti culturali della Lega, in un’intervista pubblicata oggi su La Verità Matteo Salvini risponde: “I Maggiolini, i Gianfranco Miglio, giganti davanti ai quali io sono un moscerino. Uomini che credevano  nelle radici dei popoli, che difendevano le identità e rispettavano le fondamenta cristiane della nostra società. Uomini raffinati e al tempo stesso concreti. Veri punti di riferimento che illuminano la strada”.

Avendo avuto consuetudine con entrambi (mons. Maggiolini, vescovo di Como, fu il primo presule cui mi accadde di dare del “tu” e con il prof. Miglio studiai all’Università Cattolica restando poi in contatto con lui sino alla fine dei suoi giorni), a me come a molti queste parole sono di conforto. In effetti dunque la Lega non è così incolta come vogliono far credere non solo i suoi avversari  ma anche talvolta i suoi leader per ingraziarsi una parte del loro elettorato. Già Umberto Bossi nei suoi colloqui privati usava un italiano molto più raffinato di quello che ostentava in pubblico.

Purtroppo però, almeno fino ad ora, nella prassi di governo di Salvini forse c’è qualche traccia del pensiero di mons. Maggiolini, ma di certo non c’è nulla della grande lezione federalista e autonomista di Miglio. Il leader della Lega finisce per ammetterlo pure in quella stessa intervista, là dove afferma che la via  del governo “è tracciata, c’è un contratto da portare avanti. Cantieri da riaprire, grandi opere, autonomia. Lo ripeto: meno tasse e più lavoro, il resto fa da corollario”. Anche a prescindere dal federalismo, del quale la Lega di Salvini non ha mai parlato, è sintomatico che per lui l’autonomia rientri nella categoria dei corollari, e per di più senza andare più in là del terzo posto. Salvini considera insomma l’autonomia solo come una specie di ciliegina sulla torta. Non invece come la conditio sin qua non in assenza della quale diventa impossibile centrare l’obiettivo di quella veloce e radicale riduzione delle imposte in cui giustamente vede la via maestra per uscire in fretta e bene dalla crisi.

Solo invece facendo coincidere il più possibile la responsabilità e il potere del prelievo fiscale con la responsabilità e il potere della spesa, e solo mettendo i governi locali e regionali in concorrenza fiscale tra loro, si può raccogliere tutto il consenso politico che è necessario per superare la resistenza di chi, dentro e fuori dalle istituzioni, vive sullo spreco della spesa pubblica. E per questo l’autonomia, anzi il federalismo sono la premessa indispensabile. Se Salvini non lo sa vuol dire che di Miglio o non ha mai saputo o  non ricorda più nulla. L’uomo è brillante, e ha l’aria di uno che impara in fretta. Farebbe bene perciò ad andarselo a ripassare.

11 giugno 2019

Informazioni su Robi Ronza

Giornalista e scrittore italiano, esperto di affari internazionali, di problemi istituzionali, e di culture e identità locali.
Questa voce è stata pubblicata in Diario e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Salvini, l’umile moscerino che però se ne infischia dei giganti

  1. Renzo BELLO (di Udine) ha detto:

    Io stimo Salvini un uomo politico. Sinceramente da un uomo politico mi aspetto che sappia governare, nient’altro.
    L’imperatore romano Costantino il Grande (272-337) non era teologo né filosofo ma fiutò che il cristianesimo era un’opportunità per l’umanità intera. E divenne “il Grande”. Se Salvini saprà governare lo vedremo tra poco (ed io lo spero vivamente) e comporrà situazioni apparentemente inconciliabili e farà il bene dell’Italia e non solo. E non solo. Io ho fiducia.

  2. Alberto ha detto:

    La Lega di Salvini non ha niente a che vedere con quella di Bossi e Miglio. E’ un partito di destra, sovranista, nazionalista e xenofobo. Fra qualche mese, quando si svelerà la catastrofe del governo gialloverde, nelle valli bergamasche lo cacceranno col forcone…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.