Don Giussani come era, al di là dei pregiudizi ma anche del mito

A causa dei suoi detrattori, ma talvolta anche a causa dei suoi estimatori, si finisce spesso per avere un’idea distorta di Luigi Giussani (1922-2005) sacerdote, educatore, teologo e filosofo, figura di primo piano nella storia della Chiesa e della società italiana della seconda metà del secolo XX (cfr. fra l’altro in questo stesso sito:Luigi Giussani (1922-2005) e Il Movimento di Comunione e Liberazione, 1954-1986, Jaca Book 1976 e 1986, nuova edizione Bur/Saggi, Rizzoli, 2014).

Noto soprattutto come fondatore di Comunione e Liberazione, in realtà don Giussani è più grande di Cl. Lo dico con tutta la libertà che mi viene dal  fatto di essere tra i primi che entrarono nella Chiesa attraverso Cl e che tuttora vi trovano ottima dimora. Merita perciò di venire conosciuto e riconosciuto anche al di là del movimento ecclesiale che gli nacque tra le mani benché, come disse più volte, non l’aveva affatto voluto fondare.

In tale prospettiva torno a consigliare Ho trovato quello che stavamo cercando, un libro che in 112 pagine raccoglie 28 testimonianze di persone che conobbero don Giussani tra  il 1954 e il 1964,  prima cioè che diventasse una persona nota. Edito da Jaca Book a cura mia e di Giuseppe Zola, Ho trovato quello che stavamo cercando, 14 euro salvo sconti, consente di farsi con molta semplicità un’idea della sua statura umana e del suo carisma. Acquistabile in libreria, oppure su Internet  tramite Amazon e altre simili piattaforme commerciali telematiche, il libro può tra l’altro essere un piccolo ma interessante regalo di Natale.

15 novembre 2019

 

Informazioni su Robi Ronza

Giornalista e scrittore italiano, esperto di affari internazionali, di problemi istituzionali, e di culture e identità locali.
Questa voce è stata pubblicata in Diario e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Don Giussani come era, al di là dei pregiudizi ma anche del mito

  1. CARLO GRIGNANI ha detto:

    Acquistato e letto!

  2. Pippo ha detto:

    Quando dici che il Gius è più grande di CL nn riesco a conciliarlo con l’affermazione che gli ho sentito dire con queste mie orecchie nel 1982 all’equipe del CLE tenuto da lui :« Il movimento è più grande di noi!». Si riferiva al Centro del cle e voleva dire di ascoltare quello che lo Spirito suscita nel movimento.
    Ciao
    Pippo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.