Papa Francesco, e quello che tutti quanti dobbiamo avere ben chiaro

Ho un grosso vantaggio riguardo a molti altri «addetti ai lavori». Non penso che tutto andrebbe molto meglio nella Chiesa, e forse anche nel resto del mondo, se al posto di Papa Francesco ci fossi io.

Tra l’altro, ormai da non meno di centocinquant’anni ci vengono donati dei Pontefici che sono stati e sono tutti quanti personalità di alto e di altissimo livello, e tra loro provvidenzialmente complementari. Dobbiamo esserne lieti e grati, ma in ultima analisi non è questo il punto. Pur al prezzo di diverse dolorose separazioni, la Chiesa è giunta unita fino a noi, senza dunque mettersi alle spalle il “che siano una cosa sola” della preghiera di Cristo all’Ultima Cena, passando anche attraverso epoche di papi deboli quando non pessimi, e pure a periodi in cui uno o più anti-papi si ergevano contro il papa regnante.

Venendo poi a Cl, ossia al lembo di Chiesa in cui dimoro, sono tra quelli che hanno memoria diretta sin qui di quattro papi: il primo, Paolo VI, che in quanto cardinale arcivescovo di Milano aveva visto nascere il Movimento e conosceva di persona don Giussani, non vedeva di buon occhio né l’uno né l’altro, e solo negli ultimi anni del suo pontificato cambiò idea al riguardo; il secondo e il terzo, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, erano amici personali di don Giussani e avevano con lui una forte e profonda sintonia: il quarto, Papa Francesco, ha letto i libri di don Giussani ma non lo ha mai incontrato e conosciuto, ed è evidentemente più in confidenza con altri movimenti ecclesiali che con Cl. Da queste diverse circostanze derivarono e derivano tante e diverse conseguenze immediate. Le differenze ci sono, non vanno nascoste ma nemmeno enfatizzate. Con riguardo poi in particolare al modus operandi di Francesco, il primo papa non euro-mediterraneo della storia, ci sono delle specificità da considerare e da conoscere su cui qui non torno perché già ne scrissi più volte (Si veda fra l’altro Papa Francesco: l’importanza di capirne lo stile, 16 giugno 2017). Rispetto però alla funzione cruciale e provvidenziale del papa e del papato nella Chiesa quanto conta tutto ciò? Non conta nulla, e tutti quanti abbiamo il dovere di averlo ben chiaro.

L’unità attiva e cordiale (un’unità gelida e passiva non basta) attorno al vescovo di Roma, cui come cristiani siamo tutti chiamati, non presuppone una totale sintonia, inevitabilmente rara anche se possibile, con qualunque cosa egli dica e faccia. Deriva dalla consapevolezza del fatto che, anche agli occhi de mondo, tale unità vale di più di tanti nostri giudizi, compresi quelli che a noi sembrano molto intelligenti.

11 maggio 2021

Informazioni su Robi Ronza

Giornalista e scrittore italiano, esperto di affari internazionali, di problemi istituzionali, e di culture e identità locali.
Questa voce è stata pubblicata in Diario e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Papa Francesco, e quello che tutti quanti dobbiamo avere ben chiaro

  1. Pippo Emmolo ha detto:

    Caro Roby, ma certo che questo santo Padre nn ha la sensibilità e forse neanche gli stessi fondamenti teologici di CL( nostri), per quanto in tanti aspetti abbia fatta sua la lezione di Guardini, maestro del Gius, come ben ha dimostrato Massimo Borghesi nel suo «Bergoglio, una biografia intellettuale”( ed. Jaca book). Toto corde quindi con quanto scrivi. Di più, laddove tu richiami nella persona del papa ( nn sola come figura!!) il segno sacramentale dell’unità, mi spingo ad affermare il valore sostanziale di tale unità, al di là di ogni riverenza formale. Quando scrivi che deve esser “cordiale e attivo” il nostro riconoscimento del ruolo del Santo Padre ciò nn vale solo come semplice testimonianza «agli occhi del mondo» ma perché se « tale unità vale di più di tanti nostri giudizi, compresi quelli che a noi sembrano molto intelligenti» è perché nella Chiesa alla fine dentro a al di là dei carismi di provenienza è l’amore a Gesù!! Ciò che abbiamo di più caro è Gesù e questo coincide con il vero senso di appartenenza al proprio carisma. Strepitoso è perciò al di là dei fondamenti teologici o meno di Bergoglio, quanto lui, proprio come capo della Chiesa e come persona, testimonia dell’amore a Cristo. Formidabile quello che ci ha detto Angelus del 2 maggio: « La fecondità della nostra vita dipende dalla preghiera: possiamo chiedere di pensare come lui, agire come lui,vedere il mondo e le cose con gli occhi di Gesù e così amare i nostri fratelli e le nostre sorelle a cominciare dai più poveri e sofferenti, come ha fatto lui e amarli con il suo cuore e portare nel mondo frutti…» (Angelus domenica 2 maggio 2021) Ciao

  2. Bocian ha detto:

    Egregio Dott. Ronza, lei scrive:
    “Con riguardo poi in particolare al modus operandi di Francesco, il primo papa non euro-mediterraneo della storia, ci sono delle specificità da considerare e da conoscere su cui qui non torno […] Rispetto però alla funzione cruciale e provvidenziale del papa e del papato nella Chiesa quanto conta tutto ciò? Non conta nulla”
    Non si può che essere perfettamente d’accordo.
    Rimane però da chiarire un punto, che probabilmente ai più (e ammetto che talvolta anche io ho l’impressione di farne parte) rimane, se non oscuro, almeno vagamente appannato: qual è, fattivamente e non per mera definizione filosofica, questa “funzione cruciale e provvidenziale”? O, in altri termini, da cosa si riconosce – sempre che sia possibile – che essa viene praticata e difesa? E su che cosa occorre fissare l’attenzione, posto che le cosiddette “specificità” rischierebbero di essere una lente deformante per l’intellegibilità di quanto è sostanziale?
    Cordiali Saluti

  3. Roberta ha detto:

    Castronerie a non finire!

  4. Sisco22 ha detto:

    Chiesa allo Scisma e un Papa inerme.
    W il Papa dello Scisma!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.