Ucraina. Che cosa può fare Macron

Ho già scritto, ma credo valga la pena di tornarci sopra di nuovo, a proposito del grande interesse che l’Europa ha – malgrado la guerra attualmente in corso – ad intensi e proficui rapporti con la Russia. Sto parlando della Russia, non di Putin o di chi altro la governerà, e malgrado tutto ciò che adesso accade sui campi di battaglia dell’Ucraina (dove, se si verificano crimini andranno puniti, ma senza confondere le responsabilità storiche con quelle personali o di gruppo). E ho già scritto, ma vale pure la pena di tornarci sopra, del fatto che gli Stati Uniti temono e si danno da fare per impedire lo sviluppo di tali rapporti. Dico gli Stati Uniti, e non chi li governa e li governerà. Gli Stati Uniti infatti vedono come il fumo negli occhi il formarsi di un blocco di interessi condivisi che, con un motore forte come la Germania, vada per vie interne, terrestri dalle rive dell’Atlantico a quelle del Pacifico, da Lisbona e da Bordeaux a Vladivostok. Un blocco che avrebbe una forza non inferiore a quello, costituito attorno a loro, che si basa sul dominio degli oceani.

La crisi dell’Ucraina, poi certo esplosa al di là delle previsioni della Nato che l’ha provocata, si spiega con il proposito di impedire la crescita dei rapporti tra Russia ed Europa. Per giungere adesso ad autentici negoziati per la pace in Ucraina   occorre un interlocutore abbastanza forte e credibile che si ponga come tramite tra Mosca e Kiev. Un interlocutore che, anche stante l’attuale evanescenza dell’Onu, può essere soltanto l’Europa. Non però la Commissione, che non fa a tempo ad inventarsi un peso politico che non ha, ma il presidente francese approfittando del fatto che per il corrente semestre è la Francia il presidente di turno dell’Unione europea. Non resta che sperare che Macron, mobilitando anche la Germania, l’Italia, e chiamando Orban a collaborare con lui al riguardo, osi perciò di non stare più all’ombra degli Stati Uniti e raccolga questa sfida.

4 aprile 2022


 [R1]

Informazioni su Robi Ronza

Giornalista e scrittore italiano, esperto di affari internazionali, di problemi istituzionali, e di culture e identità locali.
Questa voce è stata pubblicata in Diario e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ucraina. Che cosa può fare Macron

  1. Marinella Malacrea ha detto:

    Ammesso che Macron voglia cimentarsi nell’impresa, e certo elettoralmente gli gioverebbe, credi davvero che potrebbe cooptare Draghi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.